header9.jpg
Home Apostolato Sociale Rete di Lilliput

I più letti

Ultime notizie

Rete Lilliput

 

La nostra partecipazione alla Rete di Lilliput.

Un po’ di storia.

 

 

I processi di globalizzazione che hanno caratterizzato l’ultimo scorcio dello scorso millennio e caratterizzano fortemente i primi anni di questo, positivamente e negativamente, ci hanno indicato, nella seconda metà degli anni Novanta, la strada della partecipazione socio-politica come una delle azioni apostoliche più urgente nei nostri territori, ma con uno sguardo aperto al Mondo. Questo manifestava una distanza sempre più marcata da Nord e Sud, tra ricchi e impoveriti, tra giustizia e ingiustizia, tra pace e guerra. In un contesto di preoccupante e irresponsabile degrado ambientale, che, come credenti, ci metteva anche di fronte alla responsabilità della cura del Creato.

Tale situazione favorì, però, sulla scia dei Movimenti culturali e di partecipazione politica e il crollo delle ideologie caratterizzanti la seconda metà del secolo, anche una graduale nuova presa di coscienza della Società Civile, che assunse un ruolo di partecipazione democratica più attivo e che individuò, con riferimento alla trasformazione del modello sociale in atto, la rete di collegamento quale strumento efficace per essere soggetto e non solo oggetto delle scelte sociali e politiche.

 In quegli anni la nostra Comunità realizzò, con tale modalità aperta ai soli cittadini e non ad organizzazioni, il Forum-Laboratorio Cittaditutti, volto a dare risposte su tre priorità: cultura della legalità e questione morale, funzionamento della pubblica amministrazione, lavoro-disoccupazione.  Questo forte impulso alla riflessione e all’azione socio-politica aperte alla Città aveva le sue radici ben piantate nel terreno della nostra vocazione apostolica e della nostra spiritualità ignaziana, che ci spingono – ancor più oggi - a testimoniare l’amore politico nelle sue varie forme ed espressioni.  Riferimenti nel lavoro furono anche le indicazioni dei Convegni e dei Consigli Nazionali della Cvx italiana, i pronunciamenti delle Congregazioni Generali della Compagnia di Gesù (in particolare la 34^ con le sue tre priorità: cultura, giovani, poveri), i pronunciamenti del Magistero.

Nei primi anni 2000, con la guida spirituale del nostro p. Assistente, Rolando Palazzeschi S.J., potenziammo la nostra apertura alla complessità dei processi di mondializzazione. La partecipazione ai lavori e ai momenti di preghiera e di manifestazione delle comunità ecclesiali e civili a Genova in occasione del G8, l’attenzione ai laboratori dei Social Forumai diversi livelli (locali, europei, mondiali), alla Tavola della Pace in un mondo lacerato dalle conseguenze dell’11 settembre furono alcuni momenti forti che accompagnarono i nostri lavori con la Rete di Lilliput nazionale, organizzata localmente in Nodi e in Punti.  Moltissime persone della nostra Comunità parteciparono ai lavori dei tre Gruppi Tematici (Ambiente, Economia di Giustizia e Finanza Etica, Pace e Nonviolenza) che costituimmo con altre associazioni, gruppi, movimenti e singoli cittadini. Molti incontri si svolsero nella nostra sede di Via San Sebastiano, dove si costituì il Nodo di Napoli della Rete di Lilliput (35 associazioni ai nastri di partenza). La Società Civile Organizzata napoletana trovava in p. Alex  Zanotelli, tornato da Nairobi dopo 12 anni di presenza missionaria in Africa, un riferimento prezioso. Collaborammo in maniera significativa per organizzare a Vico Equense il Convegno Nazionale della Rete (con la presenza, tra gli altri, di Gino Strada) e a consolidare alcune direttrici di lavoro comune. Il GlT sull’Ambiente lavorò intensamente sulla questione acqua e la sua difesa come bene comune, da non privatizzare (battaglia tuttora in corso, vedi Consuelo’s News). Da ciò, sempre nella nostra sede, fu costituito il Comitato Acqua, poi allargatosi ad altri beni comuni e alla questione rifiuti

Il GlT finanza etica si esaurì con la costituzione di uno sportello (poi filiale) della Banca Popolare Etica, presso la quale accendemmo un conto corrente, poi estinto, e della quale siamo tra i Soci di primo appello con 11 quote azionarie.

Il GlT Pace e Non violenza si fermò, nonostante la significativa mobilitazione mondiale (compreso il Papa) contro la guerra quale strumento per dirimere i conflitti.

Dopo quegli anni (2003), la nostra partecipazione al nodo della Rete di Lilliput si è gradualmente ridimensionata, limitandosi, nei fatti, alla sola presenza nell’ambito dell’impegno ambientale (acqua, rifiuti, etc.) e partecipando a qualche campagna o convegno. Ma l’intero Nodo napoletano ha visto gradualmente mutare e diminuire la compagine delle realtà componenti.

Referente per la nostra Cvx nel Nodo napoletano è Consiglia Salvio (email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. gmail.com ), che ci rappresenta anche nel Comitato a difesa dei beni comuni.

 

Nella Festa dell'Ascensione, in Umbria si marcia da Perugia ad Assisi per la Pace e i Diritti umani, nello sforzo comune di costruire un mondo migliore

alt

Appello della Marcia per la pace Perugia-Assisi,

16 maggio 2010

Pubblichiamo l’appello di convocazione della Marcia per la pace Perugia-Assisi.  E’ un invito a reagire contro le troppe violenze, gli egoismi, i razzismi, le mafie, le censure, le paure e le guerre che sembrano dominare il nostro tempo.

 
Altri articoli...
Notizie flash

Nota alla stampa

 

Preoccupazione per il rispetto dei diritti dei migranti 

 

Il Centro Astalli esprime seria preoccupazione per il trattamento riservato alle persone migranti e richiedenti asilo in Italia nelle ultime settimane.

 

Ci pare importante ribadire che i diritti umani e civili ineriscono la persona e non il cittadino e che in quanto tali non sono soggetti a deroghe o violazioni, anche se disposte da chi ha responsabilità di governo.

 

La detenzione in Italia è regolata da norme chiare. In nessun caso si possono discrezionalmente stabilire misure restrittive per i migranti per il solo fatto di trovarsi sul territorio italiano.

 

Ci pare particolarmente grave il clima generale di odio e di conflittualità che cresce a causa della criminalizzazione di uomini e donne che arrivano in Europa in cerca di una vita migliore.Reputiamo ancor più grave che rappresentanti istituzionali possano abbandonarsi a dichiarazioni ad effetto, che possono lasciare intendere una messa in discussione dei principi costituzionali e delle convenzioni internazionali alla base del nostro sistema democratico.

 

Alla luce degli ultimi sviluppi relativi al caso dei migranti della nave Diciotti, il Centro Astalli chiede il rispetto della persona e dei diritti umani sempre e in ogni circostanza, invita il mondo politico e della comunicazione a non alimentare paure e tensioni sociali che ci rendono tutti più insicuri e per questo più influenzabili.

 

8 settembre 2018

Centro Astalli

 

E' tornato alla Casa del Padre Mons. Mario Spetrini.

Ne dà notizia Mario di Costanzo, il quale informa che i funerali verranno celebrati domani, sabato 28 luglio, alle 16:30 nella chiesa dei Rogazionisti in viale dei Pini ai Colli Aminei n.53.

Mario Spetrini, da laico, fu esponente di spicco delle Congregazioni Mariane napoletane, presidente della CVX del Gesù Nuovo e uno dei modelli di credente contemplativo nell’azione per noi giovani degli anni sessanta.

Lo conferma Antonio Salvio da Buenos Aires, unendosi al cordoglio: “Mario Spetrini è stato per molti di noi figura di riferimento non solo in Congregazione Mariana ma anche in CVX. Il Signore misericordioso lo ha accolto tra le sue braccia”.

Al cordoglio della CVX tutta, si uniscono i Congregati Mariani del periodo in cui fu Direttore P. Luigi Godino, di venerata memoria.

RIP

Una prece.

27 luglio 2018

 

Vi segnaliamo le ultime pubblicazioni sul nostro sito.

Il testo delle Lectio Divina di Pentecoste e due preghiere allo Spirito Santo, la prima attribuita a S. Isidoro di Siviglia e la seconda di Karl Rahner.

Buona Preghiera!

Domenica di Pentecoste, 20 maggio 2018.

 

Sono stati pubblicatI altri testi della Lectio Divina guidata da P. Rolando:

  • Pasqua di RisurrezIone;
  • V Domenica di Pasqua;
  • VI Domenica di Pasqua;
  • Ascensione del Signore.

Per prenderne visione, clicca QUI.

13 MAGGIO 2018

 

S. Messa

Ogni sabato, alle ore 18,30 nella Chiesa del Gesù Nuovo in Napoli, la CVX-LMS "Immacolata al Gesù Nuovo" anima la S. Messa prefestiva.

Prima della Celebrazione Eucaristica, dalle 17,30 alle 18,20, P. Rolando Palazzeschi SJ guida la Lectio Divina in Sala S. Ignazio (all'interno della Sacrestia del Gesù Nuovo).

Leggi l'Omelia integrale che P. Rolando ci invia ogni settimana.

I NOSTRI PERCORSI FORMATIVI

ADULTI  GRUPPO EMMAUS

(Due sabati al mese, h 17:30-21:00)

ADULTI  GRUPPO MOSCATI

(Due sabati al mese, h 17:00-20:30)

GRUPPO GIOVANI-ADULTI

(Due giovedì al mese, h 19:15-21:30)

GRUPPO GIOVANI (19-25 anni)

(Ogni mercoledì, h 20:00-21:15)

GRUPPO GIOVANISSIMI (16-19 anni)

(Ogni sabato, h 13:00-15:30)

 

Consultare la Sezione Formazione


Statistiche

Utenti : 70
Contenuti : 815
Link web : 64
Tot. visite contenuti : 1200869

Il nostro sito fa uso di cookies al fine di fornire una migliore esperienza di navigazione all’utente. Potrebbero essere presenti, inoltre, cookies di terze parti. Continuando a navigare nel sito, accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information